Viaggiare è un buon modo per “staccare la spina”!


Prendersi una pausa e scegliere di viaggiare organizzando tutto da soli non è così facile come sembra, specialmente se partiamo con #quellibassi al seguito e il tempo che abbiamo a disposizione per pianificare i dettagli è ridotto al minimo.

Per staccare realmente la spina e goderci a pieno una vacanza in compagnia della nostra famiglia, rilassandoci davvero, è importante osservare alcuni semplici ma decisivi comportamenti che ci eviteranno fastidiose scocciature:

  • Scegliete la meta che più si adatta alle esigenze di tutti i partecipanti: se #quellibassi si annoiano è la fine! In fondo voi partireste mai per un’escursione in alta montagna se detestaste il freddo? I nostri bambini hanno le idee ben chiare: ascoltiamoli se sono grandi abbastanza per poterle esprimere, e se invece sono così piccoli da non poterlo fare, da genitori, sapremo quale scelta sarà quella giusta per fare felice la nostra famiglia.
  • Viaggiate “slow”: se avete un weekend di tempo per visitare un luogo, non siate viaggiatori ingordi. Programmare attività e tappe troppo concentrare non solo vi impedirà di godervi a pieno le bellezze dei paesaggi che incontrerete lungo il vostro cammino, ma vi farà rientrare ancora più nevrotici di quando siete partiti. Imparate a prendere le cose con calma. Sembra facile? Vi assicuro che non lo è, specie se siamo abituati a condurre vite frenetiche. Riappropriarci del nostro tempo e imparare a farlo rendere in termini di qualità, è un esercizio davvero complicato. Almeno in vacanza proviamoci!
  • Family Friendly: questa è la parola chiave che dovete tenere sempre pronta ogni volta che fate ricerche per prenotare qualunque contenuto desideriate aggiungere al vostro viaggio. All’estero per esempio ci sono moltissime strutture di qualità eccelsa, peccato però che spesso:
  1. non accettino bambini di età inferiore a 10 o 12 anni;
  2. siano completamente inadatte ad ospitare famiglie con bambini perché privi di servizi che, per chi ha figli, sono fondamentali.

Dunque non fatevi prendere dalla fretta o dall’entusiasmo: approfondite, studiate, informatevi, chiamate o inviate mail. Non abbiate paura di chiedere!

In caso di dubbi potete sempre rivolgervi ad una Travel Designerprofessionista che, dopo aver ascoltato tutte le vostre richieste progetterà un itinerario di viaggio studiato su misura delle vostre esigenze. Così potrete rilassarvi e condividere in serenità momenti speciali insieme alle persone che amate.

E ora tornate alla vostra postazione di lavoro, accendete il pc, digitate su Google Immagini il nome della meta che desiderate visitare, stampate una foto, appendetela alla parete e contattatemi. 😉 Mentre voi tornate a lavorare, io inizio a pianificare il vostro viaggio!

Se scegliete di viaggiare per rilassarvi, provate ad affidarvi ad un travel designer
Se scegliete di viaggiare per rilassarvi, provate ad affidarvi ad un travel designer

log in

reset password

Back to
log in